MilanoNera - in vetrina

The gray man – Mark Greaney

Quando un libro dal ritmo serrato, uno di quelli che si leggono in fretta e ti fanno fare tardi la sera, ti è davvero piaciuto, dovresti resistere alla tentazione di vedere il film che...

Superficie – Olivier Norek

Non lasciatevi ingannare dal titolo: queste non sono pagine scritte perché possiate pensare di fermarvi alla “superficie”. Troppo facile. Troppo comodo. No, qui non è come nella vita di tutti i giorni in cui,...

Le strade oscure – Andrea Fazioli

Un romanzo godibilissimo.  C’è un padre, Ernesto Magni, professore disoccupato, che scrive a sua figlia Vera, dodici anni, di animali fantastici la cui conoscenza da sola vale la lettura.  Ernesto e Vera hanno fondato...

Presto verrai qui – Giorgio Glaviano

Due mesi passati a scaldare la sedia in un commissariato di Palermo sono troppi per un’abile ispettrice come Carmela Pizzuto, detta Melina, pizzuta di nome e difatto. Trasferita d’imperio da Roma alla natia Palermo...

Guardie, ladri e poveri cristi – Rita Boini

Tredici storie vere, con per lo più come principali protagonisti, persone reali,  gente  del popolo o della piccola borghesia implicati, senza volere, in fatti di cronaca, alcuni talvolta  insignificanti e che  oggi potrebbero al...

Teddy – Jason Rekulak

Se foste la babysitter di un bambino di cinque anni, i cui disegni d’un tratto iniziano a cambiare fino ad evolvere in uno stile appartenente solo al più dotato degli artisti, non vi sentireste...

I delitti di Corso Garibaldi – Marco Polillo

I delitti di Corso Garibaldi sono l’ultimo libro di Marco Polillo, scomparso nel 2019, che esce ora postumo per i tipi di Rizzoli. Polillo, che è stato direttore generale di Rizzoli e Mondadori, presidente...

Requiem per un amico – Brian Freeman

Brian Freeman, l’autore di Requiem per un amico, è noto in Italia per la serie che ha come protagonista il detective Jonathan Stride.  In quest’ultimo romanzo, ambientato come sempre a Duluth, cittadina del Minnesota...

La vita paga il sabato – Davide Longo

Faccio ammenda, qualche anno fa, dopo aver letto lo splendido L’Uomo Verticale, avevo rinchiuso Davide Longo nello scrigno degli autori “emozionanti”, quelli capaci di lasciare un solco profondo nella carne viva di un lettore...