In viaggio tra le stelle

“Se le stelle, anzichť brillare continuamente sul nostro capo, non si potessero vedere che da un solo punto della Terra, gli umani non cesserebbero dal recarvisi per contemplare le meraviglie dei Cieli” (Seneca).

4 ottobre 1957: un nuovo mondo si apre ai nostri sguardi quando il primo Sputnik russo vola oltre l’atmosfera terrestre. Da allora lo spazio Ť divenuto luogo di avventura e di esplorazione, le scoperte si sono moltiplicate e l’Universo ha cambiato volto. Giovanni Caprara racconta le missioni che hanno segnato i primi 50 anni dell’era spaziale, fino alle ultime imprese su Marte e Titano. Come inviato del “Corriere della Sera” ha seguito personalmente, dalla Russia agli Stati Uniti, quasi tutti i lanci spaziali narrati in questo libro e raccolto le testimonianze dei protagonisti: dai responsabili dei progetti, agli scienziati, agli stessi astronauti.

Tra loro incontriamo anche nostri connazionali, che continuano a ricoprire ruoli primari nei centri di ricerca e nei laboratori industriali. Alternando successi e fallimenti, le imprese cosmiche hanno permesso di costruire precisi identikit di quasi tutti i pianeti e di molte delle loro lune, rivelato i segreti del sole e scoperto particolari inattesi.

Tra le pagine del libro orbitano Cassinis e Opportunity, le ultime due sonde inviate rispettivamente su Saturno e su Marte; si raccontano le incredibili avventure di Voyager 2, spintosi fino a Nettuno; e si ripercorrono le nuove imprese spaziali che, dopo la conquista della Luna nel 1969, si sono sempre piý rivolte verso obiettivi di alto valore scientifico: la conoscenza dei corpi e delle leggi del cosmo, la ricerca della vita in altri pianeti, l’origine e l’evoluzione dell’Universo.

v.f.

Potrebbero interessarti anche...