Nel paese delle ragazze suicide



bucella eliselle
Nel paese delle ragazze suicide
coniglio
Compralo su Compralo su Amazon

Il filo conduttore di questo libro, scritto a quattro mani da due giovani scrittrici, il sesso. Le autrici non hanno paura a parlarne, a mostrarlo, a sbatterlo in faccia al lettore quasi in maniera beffarda. Scrivono (quasi sempre) bene anche se forse manca un po’ di fantasia nella trama che si riduce ad uno stream ininterrotto di droga, alcool e sesso, nonostante il richiamo finale al noir.
Nel paese delle ragazze suicide pi che un romanzo, come riportato all’inizio del libro, una raccolta di racconti a tema: una serata in discoteca, spinta all’estremo, raccontata attraverso gli occhi dei personaggi che la popolano. Dalla ninfomane (presunta?) che va con tutti pur di sentirsi accettata, al Dj che scopre di non essere onnipotente, alla coppia di ragazze lesbiche (un po’ stereotipata a dire il vero), al gay sedicenne frustato dalla sua condizione, al triangolo classico delle due donne con un uomo (ma non era una fantasia da maschietti questa?), all’universitaria che odia quell’ambiente ma che ci deve lavorare per forza…
Sessantuno pagine che si leggono davvero in un attimo e da cui la generazione ecstasylove esce con tutte le ossa rotte.

paolo roversi

Potrebbero interessarti anche...