Notturno bus

Per prendere sul serio questo noir metropolitano occorre riconoscere la sua vena demenziale (o per meglio dire parodistica) che mixa Landis a Scorsese (almeno nella prima parte, il ricordo di “after hours” Ŕ vicino) e una serie di improbabili, sopra le righe, ma quantomeno esilaranti personaggi.
A volte lascia perplessa un’operazione che segue fin troppo la corrente e le mode vigenti, che “v˛ far l’americano” e tributa il noir Ó la Ellroy con una stilositÓ italiana che ricorda a volte Davide Ferrario. E proprio come l’autore di “dopo mezzanotte” rischia di scivolare, verso il finale, in un manierismo troppo stilizzato, incentivato anche dalla recitazione francamente (volutamente) scolastica degli interpreti italiani. Niente da dire, sono tutti molto bravi ma sembrano fin troppo consci di recitare un determinato ruolo.

Mastrandrea Ŕ comunque perfetto nel suo sguardo spaesato e lunare, per quanto i ruoli di sfigato siano un p˛ una sua abitudine (v. Tutti gi¨ per terra, velocitÓ massima). La Mezzogiorno, davvero sorprendente, ammicca a Lul¨ e al capolavoro di Demme “Qualcosa di travolgente”, altro film americano in qualche modo debitore dell’operazione di Marengo.

Tuttavia il film di Marengo, al di lÓ del suo uso non comune ma smaccato di paradossi, Ŕ davvero delizioso, e vanta diverse intuizioni felici: la corsa tra due bus che si scontrano tra Speed e Harry Potter (cfr. il prigioniero di Azkaban, credo), il delirante progresso dei cellulari che squillano continuamente con la voce dell’interlocutore, la splendida fotografia con gli interni in un bar che sembra uscito (sarÓ un caso?) dalla meta delle coscienze dell’ultimo Resnais (“Cuori”).

Non Ŕ certamente questa la rinascita del cinema italiano, ma funziona come caricatura (un p˛ sottomessa) degli standard made in Usa, quelli che ci sembrano inattaccabili senza pensare che vivono dell’edulcorazione del doppiaggio (in italiano of course) dei nostri presunti De Niro e Pacino di casa nostra.

Titolo Originale: NOTTURNO BUS
Regia: Davide Marengo
Interpreti: Valerio Mastandrea, Giovanna Mezzogiorno, Ennio Fantastichini, Roberto Citran, Francesco Pannofino, Marcello Mazzarella, Ivan Franek, Mario Rivera
Durata: 104 minuti
NazionalitÓ: Italia 2006
Genere: commedia
Tratto dal libro “Notturno Bus” di Giampiero Rigosi

Clicca e guarda il trailer.

kowalsky

Potrebbero interessarti anche...