Notturno islandese – Ragnar Jónasson