Tre bravi ragazzi



sciarelli rinaldi
Tre bravi ragazzi
rizzoli
Compralo su Compralo su Amazon

In una gelida alba di ottobre del 1975, in una stradina isolata di un quartiere residenziale di Roma, un uomo viene svegliato da lamenti e colpi provenienti dall’interno di un’automobile in sosta. Dal portabagagli di quella anonima 127 esce poco dopo, seminuda e ferita, Donatella Colasanti. Accanto a lei, avvolto in una busta di plastica, il corpo senza vita dell’amica Rosaria Lopez. Le due ragazze, scomparse da casa 36 ore prima, sono state drogate, violentate e torturate per un giorno intero in una villa di S.Felice Circeo, sul litorale laziale, da alcuni giovani che si sono qualificati come gangster appartenenti alla Banda dei Marsigliesi. Ma brevi indagini e la testimonianza di Donatella smascherano ben presto i colpevoli: si tratta di Angelo Izzo, Gianni Guido e Andrea Ghira, tre giovanissimi neofascisti della Roma ‘bene’. I tre vengono processati e condannati all’ergastolo, ma Ghira fa perdere subito le proprie tracce e non sarÓ mai catturato. Chi e come ha organizzato la sua fuga? E dove si nasconde? Fedrica Sciarelli e Giuseppe Rinaldi di “Chi l’ha visto?”, la popolare trasmissione dedicata alla soluzione di gialli irrisolti o sparizioni misteriose, si sono occupati dei retroscena del cosiddetto massacro del Circeo in una serie di memorabili puntate che ora vengono ‘raccolte’ in volume. La chiave dell’inchiesta dei due giornalisti RAI sta nell’ipotesi (in realtÓ ben pi¨ di un’ipotesi) che i tre aguzzini avessero giÓ colpito prima dei tragici eventi del 1975 e godessero di appoggi e complicitÓ in ambienti insospettabili. Una rete di ipocrisia, omertÓ e terrore che tiene insieme una storia che fa pi¨ schifo che spavento e che Tre bravi ragazzi ci restituisce integra, malignamente capace di dare i brividi a pi¨ di trent’anni di distanza. (per gentile concessione di www.mangialibri.com)

Federica Sciarelli, Giuseppe Rinaldi – Tre bravi ragazzi – Rizzoli GIUDIZIO: (non disponibile)

Potrebbero interessarti anche...