Il diavolo, probabilmente: incontro con Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro, (Zurigo, 1965), giornalista pubblicista e critico cinematografico, autore di diversi testi dedicati al cinema e al mondo della musica, da poco approdato alla narrativa di genere, con la raccolta di racconti horror gotici A Mon Dragone c’ il diavolo. A credere (a ragione) nei suoi mezzi espressivi Perdisa Editore, la […]

Leggi tutto

La mano dell’organista

Melegnano, provincia di Milano, anno 1817. Lorganista Gaspare viene mandato in paese per riparare il vecchio organo, rotto due anni prima durante una giornata piena di eventi misteriosi che tutti ricordano, ma di cui nessuno parla volentieri. Smontando le canne dello strumento Gaspare trova al loro interno dei frammenti di ossa, che dapprima attribuisce a […]

Leggi tutto

Sergio Paoli allo Spazio MilanoNera

GIO 29 MAGGIO, ore 19,00 SERGIO PAOLI presenta MONZA DELLE DELIZIE (Frilli) Relatore: Andrea C. Cappi Letture: Sergio Scorzillo Come in Ladro di sogni denaro e potere fanno da filo conduttore a Monza delle delizie, secondo romanzo di Paoli con il vice commissario aggiunto, senza speranza di carriera, Federico Marini. La societ WW Lab Enterprise […]

Leggi tutto

FEFF. Non solo Cina e Giappone

Al FEFF 12 la parte del leone lhanno fatta sicuramente Cina (e Taiwan), Hong Kong e Giappone. Importanti e preziosi contributi sono per giunti anche dalla Corea del Sud (in maniera pi cospicua, con una presenza, in termini numerici, pari al Giappone), da Thailandia, Vietnam, Indonesia e Filippine. COREA DEL SUD Dalla Corea del Sud […]

Leggi tutto

Non conosco il tuo nome

Dopo E poi siamo arrivati alla fine best seller che ha inaugurato la collana Bloom della Neri Pozza nel 2006 a marzo uscito Non conosco il tuo nome: un libro carico di aspettative, anche per le parole che molti referenti autorevoli hanno speso in favore dellautore. Tra questi Elizabeth Strout (vincitrice del […]

Leggi tutto

FEFF. Incontro con Sabrina Baracetti

Udine – Questanno, finalmente, mi sono presa una settimana di ferie per godermi il Far East Festival: ci ho proprio visto giusto. Per nove giorni ho potuto gustarmi, dal mattino a notte fonda, un sacco di film bellissimi, con retrospettive preziose. Latmosfera calda, informale, per nulla accademica o, peggio, intellettualoide. E pieno di persone […]

Leggi tutto