Dio Ť distratto



gianluca liguori
Dio Ť distratto
nicola pesce
Compralo su Compralo su Amazon

Il dato inequivocabile che emerge da questo primo libro di Gianluca Liguori Ť sicuramente líimmagine che líautore vuole dare di sť.
Sicuramente innamorato della scrittura, attraverso i suoi ricordi di giovane scrittore in erba egli ci trascina in un turbinio di gioie e delusioni amorose, amicizie complesse ai limiti del morboso, ubriacature, notti in bianco, canne e tormenti da Bukowski post-moderno.

Il tutto narrato con uno stile che, sebbene evidenzi líentusiasmo giovanile verso il mestiere dello scrittore, troppo spesso finisce per risultare barocco ed eccessivamente pesante.
La sensazione che líautore si stia ďscrivendo addossoĒ, che quindi stia scrivendo piý per se che per i lettori, Ť presente per tutte le pagine del libro e stanca ben prima della fine.
Un esercizio di stile, quindi, sicuramente apprezzabile per la ricercatezza linguistica e la ricchezza lessicale ma che non riesce a rendere partecipi delle sofferenze sicuramente patite in gioventý dallíancora comunque giovane autore.

davide schito

Potrebbero interessarti anche...